Associazione Italiana Outbound
Associazione Italiana Outbound

Notizie Aggiornamenti e Novità


Notizia 29/09/2017

Modifica all’Accordo Quadro Nazionale





Il 26 settembre 2017 l’Associazione Italiana Out Bound (AIO) e le Organizzazioni sindacali Felsa Cisl Nazionale e Nidil Cgil Nazionale hanno raggiunto un’intesa per la modifica e l’integrazione dell’Accordo collettivo nazionale per la regolamentazione dell’attività di collaborazione coordinata e continuativa svolta dagli operatori di call center addetti alla vendita diretta di beni e servizi, all’attività di recupero crediti e attività ad esse correlate in modalità outbound.

Alla luce della presenza di diversi accordi nel settore che avrebbero potuto generare situazioni di dumping contrattuale, le parti si sono incontrate ed hanno raggiunto un’intesa che prevede il rinvio degli incrementi dei compensi, stabiliti dall’Art. 8 dell’Accordo AIO e inizialmente previsti per il primo settembre 2017 al primo gennaio 2018 e al primo aprile 2018, nella misura del 50%.

In tale accordo per lo slittamento dell’incremento del compenso sono state stabilite altre due condizioni per le quali sono fatte salve le clausole di maggior favore e la possibilità di prevedere un una tantum da demandare ad un accordo di II livello che tenga conto delle specifiche aziendali.






Notizia 19/07/2017

STUDIO CORVI CREDIT & SOLUTIONS entra in AIO





STUDIO CORVI CREDIT & SOLUTIONS SRL entra a far parte dell’ Associzione Italiana Outbound (AIO).

STUDIO CORVI CREDIT & SOLUTIONS SRL è una realtà professionale italiana specializzata nel credit management e nel recupero crediti e annovera tra i propri committenti i principali istituti di credito italiani e gli operatori leader nel settore energia e telecomunicazioni. Il profilo qualificato delle risorse umane del team attentamente selezionate nella realtà di Studio Corvi è l’elemento che fa la differenza in un settore di mercato estremamente competitivo.




Notizia 01/07/2017

Accordo quadro collaboratori call center





Siglato tra AIO e organizzazioni sindacali l’accordo quadro sulla regolamentazione delle collaborazioni nel settore call center: profili professionali, minimi contrattuali.

Il 14 giugno 2016, tra Felsa CISL, Nidil Cgil, ed AIO (Associazione che riunisce aziende di call center che operano nel recupero credito e nelle attività di marketing prevalentemente per committenti del settore energia e servizi finanziari), è stato sottoscritto l’accordo nazionale per la regolamentazione delle collaborazioni.

segue su Fisco e Tasse
https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/21813-accordo-quadro-collaboratori-call-center.html




Notizia 29/06/2017

CCNL Call Center: accordo quadro sulle Collaborazioni – D. Lgs. 81/2015





In riferimento al CCNL Call Center, il giorno 14/06/2016 è stato sottoscritto un accordo quadro tra Felsa CISL, Nidil Cgil, ed AIO (Associazione che riunisce aziende di call center operanti nel recupero credito e nelle attività di marketing prevalentemente per committenti del settore energia e servizi finanziari), con l’obiettivo di regolamentare le collaborazioni di cui al D. Lgs. 81/2015.

In particolare, l’accordo regolamenta le condizioni di lavoro dei collaboratori, disciplinando la varie figure professionali, ovvero gli operatori telefonici dei call center nei seguenti ambiti:
– vendita diretta di beni o servizi;
– recupero crediti;
– richieste di documentazione;
– attività connesse alle precedenti in modalità c.d. outbound.

segue su Paghefacili:
https://www.paghefacili.org/ccnl-call-center-accordo-quadro-sulle-collaborazioni-d-lgs-812015/




Notizia 28/06/2017

Call center: Cgil e Nidil Sicilia, importante accordo con l’Aio





Il segretario della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro e il coordinatore regionale del Nidil, Giuseppe Oliva, in una nota plaudono all’accordo dei giorni scorsi, firmato a Roma dai sindacati e l’Aio (associazione italiana call center outbound) che, dicono, “migliora le condizioni di migliaia di lavoratori delle aziende aderenti all’Aio, molti dei quali in Sicilia”. Per quanto riguarda i compensi degli operatori l’accordo prevede una progressione in tre scatti che porterà la retribuzione al livello di riferimento stabilito dal contratto nazionale del commercio a settembre del 2017.

Viene rafforzato il diritto alla maternità con la proroga di 180 giorni durante il periodo di astensione obbligatoria e l’azienda erogherà un’indennità di 100 euro lordi al mese per 5 mesi.

segue su Rassegna Sindacale:
https://www.rassegna.it/articoli/call-center-cgil-e-nidil-sicilia-importante-accordo-conlaio




< 1 2 3 45 6 7 >

Cerca:
Clicca per Cercare




Categorie:
Articoli (6)
Notizie (31)
Rassegna Stampa (3995)
Torna SU